Le principali tipologie di stili

Le principali tipologie di stili

Esistono diversi tipi di stili per testine fonografiche. Quali sono le differenze?

30 maggio 2019

Chi ha qualche anno sulle spalle e nella sua adolescenza ha sperimentato il gusto di chiudersi nella sua cameretta, mettendo il vinile appena acquistato sullo stereo con il volume "a palla", perdendosi in un mondo fantastico con l'aiuto delle immagini e dei testi presenti sulla copertina del disco che odorava ancora di inchiostro, conosce senz'altro il mondo dell'hi-fi, i suoi componenti e i suoi termini lessicali.

Ma per le generazioni successive che hanno iniziato l'ascolto della loro musica preferita con il Compact Disc o addirittura con gli MP3, forse potrebbe rivelarsi utile tornare a parlare di oggetti come "testina fonografica/cartuccia", "stilo" e "puntina", specialmente in un periodo in cui la passione per il disco in vinile sta ritornando e sta contagiando sempre più persone.

Quindi, a beneficio di chi non è particolarmente a suo agio nel mondo del giradischi e dei 33 giri, con questo primo post diamo qualche indicazione sulle principali tipologie di stili che si possono trovare e/o montare sulle varie testine fonografiche (cartucce) in commercio.

Abbiamo pensato di soffermarci sui quattro modelli più utilizzati, rimandando ad altri articoli eventuali approfondimenti su ulteriori tipologie meno diffuse. 

STILO CONICO

Lo stilo Conico è il tipo di stilo più semplice, meno costoso e più utilizzato. La punta sferica, che ha un raggio tipico di 0,6 mil *, tocca il centro delle pareti del solco del disco. Questo tipo di configurazione funziona in modo ottimale con giradischi economici o costruiti molti anni fa, che montano un braccio che richiede una forza di trazione più elevata o che non dispone di una regolazione dell'inclinazione della testina (azimuth). I dischi a 78 giri, che hanno solchi più ampi, vengono riprodotti utilizzando uno stilo di tipo conico molto più grande; il raggio medio degli stili conici per dischi a 78 giri è 2,5 mil - quattro volte più grande degli stili conici utilizzati per gli LP.

 

STILO ELLITTICO

Lo stilo ellittico ha due raggi: quello anteriore è più largo di quello laterale. In questo modo lo stilo resta al centro del solco, come avviene per lo stilo conico, ma allo stesso tempo il raggio laterale più piccolo può tracciare con maggiore precisione le frequenze più alte. Rispetto allo stilo conico lo stilo ellittico presenta un'area di contatto verticale più lunga e un'area di contatto anteriore-posteriore più stretta all'interno della scanalatura del disco. La punta ellittica segue le modulazioni del solco con maggiore precisione, fornendo una migliore risposta in frequenza, una migliore risposta in fase e una minore distorsione. Gli stili a forma ellittica presenti nel catalogo Audio-technica sono tipicamente disponibili in tre misure: 0,2 x 0,7 mil, 0,3 x 0,7 mil e 0,4 x 0,7 mil, dove il primo numero indica il raggio laterale. Minore è il raggio laterale, maggiore è la qualità del suono. E, inoltre, più piccolo è il raggio effettivo della punta, minore è la forza di trazione richiesta.

 

STILO LINE CONTACT

Lo stilo Line Contact, similmente allo stilo MicroLine ™, ha un design della punta ottimale per il tracciamento accurato delle alte frequenze con una minima abrasione. Ha un'area di contatto verticale ancora più lunga di quella dello stilo ellittico. Lo stilo Line Contact offre una bassa distorsione e un'usura ridotta del vinile. Va notato, tuttavia, che a causa del suo maggiore impatto, può produrre più rumore su dischi molto usurati. Il Line Contact viene utilizzato sulle testine Audio-technica di fascia più alta.

 

STILO MICROLINE

Lo stilo MicroLine ™ duplica quasi esattamente la forma della punta da taglio utilizzata per produrre il master originale dal quale vengono realizzati i dischi. Ciò gli consente di tracciare parti del solco che altri stili non riescono a raggiungere. Il risultato è un tracciamento estremamente accurato delle alte frequenze e una risposta piatta all'interno del range udibile. L'esclusiva forma della MicroLine ™ permette un’usura più uniforme, consentendo una durata maggiore sia dello stilo che del disco. 

 

* L'abbreviazione "mil" corrisponde ad un millesimo di pollice: mil = 0,001 pollici = 0,0254 mm. 

 

AUDIO-TECHNICA PERSONAL AUDIO:
TESTINE                           GIRADISCHI                     CUFFIE