Nuova sala riunioni per Ansaldo STS

Il sistema ATUC-50 per la sede di Roma dell'azienda italiana

Nuova sala riunioni per Ansaldo STS
Tecnologie

Sistema per conferenza AUDIO-TECHNICA ATUC-50:
2x Control Unit ATUC-50CU (1 viene utilizzata come ridondanza)
22x Unità multifunzione ATUC-50DU
22x Microfono a collo d'oca ATUC-M43H
22x Cuffia Stereo ATUC-HP2

La Ansaldo ha aperto una nuova sede di rappresentanza a Roma e ha scelto il Sistema Digitale di Conferenza ATUC-50 di Audio-technica.

Il management di questa grande azienda italiana che opera nella progettazione, realizzazione e gestione di sistemi e servizi di segnalamento e supervisione del traffico ferroviario e metropolitano ha ritenuto strategicamente opportuna l'apertura a Roma di una sede di rappresentanza che fosse funzionale e prestigiosa con al suo interno una sala riunioni da utilizzare principalmente per i Consigli di amministrazione.

Per questo lavoro, l'ufficio legale di Ansaldo STS si è rivolto a CP Centro Pilota, nota azienda di Roma, che può vantare uno specifico Know How per la realizzazione e successiva gestione di sale espressamente progettate per Conference Call e/o Video Conferenze.

Come apprendiamo dalle parole del responsabile del progetto di CP Centro Pilota Franco Di Gangi «La richiesta di questa prestigiosa azienda italiana, ci ha portato a confrontarci, non solo con la stessa committenza, ma con un pool di professionisti di prim’ordine, tutti impegnati in un grande sforzo organizzativo per la realizzazione di una importante opera che vede qualità, bellezza e tecnologia andare di pari passo.»

La sfida era quella di realizzare una sala riunioni che fosse lo strumento ideale per lo svolgimento di Consigli di Amministrazione e/o Assemblee degli Azionisti in Conference Call bilingue con la trasmissione in cloud di due canali in traduzione simultanea, ivi incluso un terzo in lingua originale (floor), nonché per riunioni interne ad altissimo livello tecnologico.

CP Centro Pilota ha risposto mettendo in campo una strategia ben precisa che lo stesso Di Gangi sintetizza così: «Abbiamo voluto utilizzare esclusivamente tecnologia digitale di assoluta affidabilità e di facile configurazione grazie a strumenti quali il Web Remote Control, e la possibilità di suddividere in gruppi linguistici le sessioni di conferenza.»

Per fare questo, si è installato un sistema digitale per conferenza comprensivo di canali per l’ascolto della traduzione simultanea e le cui unità di discussione sono configurabili con l’audio in uscita fino a 4 gruppi, vero asso nella manica per un progetto così articolato.
L’uso di un mixer analogico / digitale per la gestione incrociata dei numerosi flussi linguistici La posa di tre ibridi digitali con cancellatore d’eco integrato:
• Il primo dedicato alla trasmissione/ ricezione dell’Italiano. 
• Il secondo alla trasmissione/ricezione dell’inglese. 
• Il terzo per trasmissione e ricezione del floor.
La creazione di tre nodi linguistici in piattaforma cloud.
L’integrazione nel sistema di due modernissimi apparati di videoconferenza H323 già di proprietà del cliente.

Il risultato può essere riassunto nei seguenti punti:

  • Rapidi tempi di realizzazione
  • Massima affidabilità 
  • Estrema modularità
  • Assoluta qualità 

Scopri il Sistema digitale per conferenza ATUC-50 di Audio-technica

Photo Credit: CP Centro Pilota