Linear 3 - applicazioni tipiche

Linear 3 - applicazioni tipiche

APPLICAZIONI TIPICHE PER SISTEMI DI AMPLIFICAZIONE LINEAR 3

15 novembre 2018

In questo articolo ti mostreremo alcuni esempi su come comporre il tuo impianto audio e quali diffusori della Serie LINEAR 3 utilizzare, in funzione del tipo di evento e di ambiente.

Prima di tutto però vorremmo mettere in evidenza alcuni aspetti generali:

CHE IMPIANTO SERVE PER IL TUO SPETTACOLO?
E’ noto a tutti che la maggior parte dei locali in cui le band si esibiscono non è progettata per offrire al pubblico la migliore esperienza sonora possibile. Spesso, la grande attrattiva dei locali piccoli o di media grandezza è la loro posizione o la loro attraente architettura, piuttosto che un’acustica meravigliosa. In linea generale, le caratteristiche di un ambiente che influenzano le prestazioni di un sistema audio sono le dimensioni, la struttura, la quantità di riflessioni e le riverberazioni causate dall’architettura, come pareti parallele e materiali lisci come vetrate e pareti di calcestruzzo. Gli ingegneri del suono sanno come settare un sistema PA per far fronte a questi problemi; ma le band sono un’altra cosa perché spesso i musicisti si dedicano quasi esclusivamente a suonare il proprio strumento. HK Audio fornisce una soluzione per quelle situazioni in cui una band non ha la possibilità di avere il supporto di un tecnico del suono: i diffusori della Serie LINEAR 3. Questi prodotti sono dotati di un filtro DSP intelligente che consente di gestire qualsiasi situazione con poche modifiche.

Ovviamente, anche il corretto posizionamento dei diffusori determina il risultato sonoro; per questo di seguito descriviamo alcune situazioni tipiche per mostrare quale modello di diffusore LINEAR 3 è più adatto e quello si dovrà fare per coprire acusticamente quel determinato ambiente. Per la tua band è importante avere a disposizione l’attrezzatura giusta, ma anche saperla posizionare correttamente.

COME FARE IN MODO CHE L’IMPIANTO DI AMPLIFICAZIONE COPRA L’INTERA STANZA.
Ci sono alcune regole di base che si applicano sempre per il posizionamento dei diffusori:
Direttività orizzontale: è importante collocare i diffusori in modo da ottenere una transizione graduale tra le loro aree di copertura. Vanno evitate sovrapposizioni o buchi delle coperture. Se si ottiene questo il suono sarà proiettato in modo uniforme e senza interferenze sull’intera gamma di frequenze.
Direttività verticale: se si posizionano i diffusori in stack, appoggiati a terra e con un palo, è necessario assicurarsi che il suono non sia diretto verso i piedi del pubblico, o verso il soffitto o le pareti della stanza.

E’ necessario avere la possibilità di puntare i diffusori verso il punto in cui il suono deve andare: le orecchie degli ascoltatori. I diffusori LINEAR 3 possono essere puntati con due angoli diversi utilizzando l’alloggiamento per il palo DuoTilt. Un’inclinazione leggermente maggiore verso il basso dirige il suono verso l’audience e minimizza le riflessioni sul soffitto. La regola generale è che più in alto viene posizionato il diffusore maggiore deve essere l’inclinazione verso il basso. Questa soluzione è buona se i diffusori sono posizionati su un palco alto o l’area da coprire sta molto in basso, come in bar, piccolo club o sale conferenze.

Sei differenti situazioni in cui le LINEAR 3 possono offrire una copertura audio completa.

BAR

esempio grafico impianto per bar - LINEAR3 Hk Audio

Per performance acustiche in piccoli locali, come bar o pub con una capienza di 50 – 100 persone, è richiesto un suono full-range bilanciato anche senza subwoofer. In questo esempio abbiamo un duo composto da due cantanti, con una chitarra acustica o una tastiera, che si esibisce su un piccolo palco (3,5 x 1,5 m.). In piccoli ambienti, il duo può star sicuro di non essere sorpreso da frequenze indesiderate, anche se non utilizza equalizzatori.

IMPIANTO PRINCIPALE: 2 x L3 115 FA 
MONITORAGGIO: 2 x L3 112 XA

 

LOBBY

impianto audio per hotel ricevimenti - LINEAR3 Hk Audio

Per eventi come ricevimenti o inaugurazioni di nuovi hotel, il DJ ha spesso bisogno di coprire più di un ambiente con un pubblico che può essere di 100-150 persone. In questo esempio, il DJ controlla il sistema PA presente nel locale principale (15 x 10 m.) e nella vicina area salotto (7 x 16 m.) direttamente dalla console. In entrambe le zone viene diffuso un suono full-range al volume ritenuto necessario.

IMPIANTO PRINCIPALE: 4 x L SUB 1500 A
2 x L3 112 FA
MONITORAGGIO: 2 x L3 112 XA



MATRIMONI O EVENTI DI GALA

impianto audio per evento di gala hotel - LINEAR3 Hk Audio

Matrimoni o eventi di gala con 150 – 350 ospiti, richiedono di suddividere il Sistema PA in due sezioni distinte: la zona per il ballo e la zona pranzo. In questo esempio una cover band (con batteria, chitarra elettrica, basso, voce e DJ) concentra il suono principalmente nella pista da ballo, da un palco di 3 x 4 m. Le zone di diffusione sono suddivise come segue: la pista da ballo, coperta in modo ottimale anche per quanto riguarda le basse frequenze e con un effetto discoteca, grazie al sistema audio a 4; la zona pranzo (dove sono presenti i tavoli) inizia a 7 metri dalla zona frontale e la musica di sottofondo può essere bene regolata. L’area bar offre l’opportunità di parlare indisturbati.

IMPIANTO PRINCIPALE: 2 x L SUB 1800 A
2 x L3 115 FA
ESTENSIONE PER 4.1: 2 x L3 112 FA
MONITORAGGIO: 2 x L3 112 XA


CENTRO POLIFUNZIONALE GIOVANILE

impianto audio per centro polifunzionale - LINEAR3 Hk Audio

Per gli eventi dei centri giovanili, il sistema PA deve essere abbastanza flessibile da potersi adattare a un’ampia tipologia di ambienti, diversi per dimensioni, struttura e numero di ascoltatori (da 150 a 300). In questo esempio consideriamo la situazione di una rock band amatoriale composta da due chitarre, un basso, una batteria e un cantante. Si richiede che l’impianto audio fornisca un segnale forte per la voce e le chitarre distorte, che si distinguano chiaramente da quello degli altri strumenti. Il sistema di diffusione, posizionato ai lati del palco di 2,5 x 4 metri, offre una dispersione del suono costante su tutta la sala 8 x 8 m.

IMPIANTO PRINCIPALE: 2 x L SUB 1500 A
2 x L3 112 FA

 

STRUTTURE CON TENDONE

impianto audio per feste tendone - LINEAR3 Hk Audio

Quando si realizza un evento all’interno di tendoni, specialmente se di piccole dimensioni, non c’è la possibilità di avere a disposizione dei punti di sospensione per ottimizzare la diffusione sonora. Pertanto, in simili situazioni, l’unica soluzione ragionevole è quella di utilizzare un sistema PA a stack; anche perché in questi ambienti sono necessari volumi differenti, in aree diverse e con un numero di partecipanti che può andare dalle 250 alle 400 persone. Nell’esempio riprodotto nel disegno, non c’è un palco ma un’area di 3 m x 4 m, preposta ad ospitare un trio formato da un cantante, un tastierista e un chitarrista. La zona d’ascolto è suddivisa nelle seguenti aree: la pista da ballo che si sviluppa in larghezza (6 m. x 10 m.) e il segnale sonoro arriva a coprire l’intera area fino al bordo del palco stesso; le zone salotto e bar sono fuori dell’angolo di diffusione orizzontale del suono e questo permette ai partecipanti di ascoltare la musica e di conversare senza problemi.
Spesso il sistema PA è composto da diffusori posizionati davanti al palco, ma se il locale è suddiviso in molti spazi consigliamo di suddividere l’impianto creando più punti di diffusione e quindi più zone di ascolto.

IMPIANTO PRINCIPALE: 1 x L SUB 1800 A
2 x L3 112 FA
ZONA ATTIGUA: 2 x L3 112 FA