50 anni di Clear-Com

50 anni di Clear-Com

Clear-Com festeggia i suoi 50 anni di attività

L'inizio

Gli anni '60 sono stati un periodo leggendario per i giovani che si riversavano pacificamente nelle strade di San Francisco. La creatività e l'energia del movimento Flower Power dettero vita ad una situazione completamente nuova per le performance live; questo fu contesto in cui nacque Clear-Com.. Charles "Charlie" Butten e Robert "Bob" Cohen, entrambi provenienti dalla costa orientale, piantarono le radici a San Francisco in quei tempi tumultuosi e divennero importanti collaboratori di un fiorente movimento controculturale che raggiunse il suo culmine in The Summer of Love.

Entrambi contribuirono in un modo affascinante - Charlie era impegnato a sistemare e migliorare gli amplificatori per chitarra che Lindsey Buckingham avrebbe distrutto nei suoi giorni pre-Fleetwood Mac. Bob era impegnato a mixare i suoni all'Avalon Ballroom come co-proprietario di Family Dog Productions, accanto al leggendario Chet Helms.

L’Avalon nel periodo iniziale era pieno di grande musica, di suoni incredibili ed indimenticabili fra gli altri di Grateful Dead, Jefferson Airplane, Doors e Janis Joplin, con livelli di produzione notevolmente migliorati, tra cui luci e costumi, e livelli di rumore incredibilmente alti. Questi nuovi livelli di volume praticati nei concerti avrebbero potuto (e di fatto nel tempo lo hanno fatto) causare danni ai timpani, senza parlare del fatto che era quasi impossibile sentire messaggi ed istruzioni da perte degli addetti agli spot e per il personale del palco.

Charlie conobbe Bob in questo mix di musica e di pressione sonora (SPL) ad alto livello, tramite i suoi contatte con le band di San Francisco. Fu in quel momento che Bob si rivolse a Charlie con un appello delle band e per le sue necessità all'Avalon: "Abbiamo bisogno di un modo migliore per comunicare". Fino ad allora, Bob e il suo staff di produzione utilizzavano cuffie telefoniche tipo "Ma Bell" per le comunicazioni, che non erano in grado di sopportare condizioni difficili ed erano inutili in ambienti con alti livelli di rumore.

Il primo sistema intercom con beltpack ad amplifizione distribuita

Basandosi sulla sua eccezionale conoscenza della tecnologia audio analogica, acquista con il suo lavoro con gruppi locali, Charlie lavorò a stretto contatto con Bob, che si era duramente guadagnato la comprensione dei flussi di lavoro nei concerti, per creare insieme il primo sistema intercom con amplificazione distribuita, noto come "sistema intercom partyline", utilizzando "beltpacks", oggi familiari, alimentati da una "stazione principale". Il beltpack analogico a singolo canale RS-100 è diventato emblematico come  l'invenzione chiave fondamentale per di Clear-Com.

Questa è stata la prima invenzione del suo genere per l'uso di produzione dal vivo: una stazione interfonica portatile indossata su un fianco, che trasporta audio ed alimentazione su un cavo microfonico schermato. Forniva un flusso di segnale audio full duplex non bloccante; il sidetone per poter sentire la propria voce, accanto ad altri che parlano, nella propria cuffia/altoparlante; impedenza di linea di 200 Ohm; ed un connettore per l’headset degi utilizzatori. Il sistema offriva un'esclusiva risposta in frequenza modellata ed un'ampia gamma dinamica per garantire una distorsione ultrabassa, oggi nota come "Clear-Com Sound", che offre un'eccellente intelligibilità in ambienti ad alta rumorosità.

Il primo beltpack di questo tipo, fu una innovazione tecnologica rivoluzionaria per le comunicazioni chiare. Un'invenzione che Charlie giustamente chiamò "Clear-Com".

Clear-Com fu costituita il 18 aprile 1968 e si spostò nel suo primo ufficio a San Francisco.

50 anni di innovazioni intercom

 

Intercom Partyline

Da quel momento nel 1968, la famiglia di intecom analogici è rimasta una parte importante del business Clear-Com. A partire dal beltpack RS-100 e dal CS-100 (noto anche come "shoebox"), la linea si è espansa per includere un mix completo di stazioni principali in grado di supportare fino a 100 stazioni remote, Remote Station opzionali in versioni rack o wall-mount; interfacce per il collegamento di Clear-Com con altri tipi o marchi di sistemi di comunicazione, nonché una gamma completa di beltpack a filo ed headset per le diverse esigenze degli utenti.
Dopo quasi un decennio di successi nel mercato delle performance dal vivo, i sistemi si diffusero rapidamente a livello internazionale e nei settori adiacenti. Queste forze di mercato hanno spinto la società verso l'innovazione di sistemi più grandi e flessibili come la master station MS-808, completamente programmabile e con un maggiore numero di canali, più canali intercom separati, funzionalità IFB, interfaccia con apparecchiature di terze parti quali telecamere, linee telefoniche e radio a due vie. Oggi, Clear-Com è considerato lo standard industriale di fatto nella tecnologia analogica partyline.


Digital Matrix Intercom

Col tempo, flussi di lavoro più complessi, come quelli nel Broadcast, richiedevano piattaforme ancora più flessibili e una maggiore integrazione con i sistemi digitali che erano in uso. Nei primi anni '80, Clear-Com ha introdotto il suo primo sistema intercom digitale, Matrix Plus, per soddisfare le più esigenti operazioni televisive e le prime tre generazioni delle matrici digitali le erano preferite dal mercato. Nel 1997, il suo successo sul mercato attirò l'attenzione della holding britannica Vitec Group, che non solo acquisì Clear-Com, ma anche molte altre società al servizio del settore Broadcast. Nel 1998 Vitec comprò anche la concorrente di Clear-Com con sede nel Regno Unito, Drake Electronics. Entrambe le società continuarono a servire il mercato Broadcast contemporaneamente come entità separate, mentre i team di R & S si riunirono per sviluppare la Matrice Digitale Eclipse, che fu presentata da una società ormai riunita sotto il marchio Clear-Com.

Successivamente Clear-Com ha introdotto la Matrice Digitale Eclipse HX con una maggiore velocità di elaborazione e un set di funzionalità più ampio. Eclipse HX non ha rivali nel settore in termini di integrazione con altre famiglie di intercom IP, wireless, digitali e analogici con marchio Clear-Com, oltre a integrare strettamente sistemi di terze parti utilizzando il proprio strato HCI (Host Control Interface) per controllare tali sistemi. Un altro strumento di gestione straordinariamente potente nella piattaforma Eclipse HX è Dynam-EC che consente agli operatori una flessibilità e un controllo senza precedenti dei loro sistemi in un'area di lavoro grafica.

Intercom Partyline in rete digitale

I progressi e le innovazioni tecnologiche di Clear-Com in questi cinque decenni hanno apportato miglioramenti significativi al modo in cui le persone collaborano in contesti professionali in cui le comunicazioni in tempo reale sono importanti. Notevoli tra questi sviluppi sono quelli che bilanciano la semplicità nell'esperienza utente con la sofisticazione nell'architettura di rete.

Nel 2010, Clear-Com ha introdotto sul mercato il primo sistema partyline digitale collegabile in rete, denominato HelixNet. HelixNet ha un robusto set di funzionalità partyline e qualità audio digitale tramite qualsiasi cavo twisted pair schermato standard, ma la sua tecnologia principale è una piattaforma IP che permette anche l'uso di canali audio, programmi audio e Power-over-Ethernet distribuiti su qualsiasi Infrastruttura di rete IT standard, tramite un cavo Ethernet / LAN. Nel tempo, HelixNet è cresciuta sino ad arrivare in prima linea nelle applicazioni di performance live di fascia alta, come le principali produzioni di Broadway e le loro versioni touring.

Intercom wireless

Mentre i sistemi intercom cablati erano ancora i sistemi centrali utilizzati per l'intercom di produzione, molti flussi di lavoro richiedevano che alcuni utenti fossero liberi e mobili in tutte le aree di produzione. La tecnologia intercom wireless è diventata un componente aggiuntivo necessario per l'intercom cablato.
Già all’inizio degli anni '70, Clear-Com ebbe una collaborazione iniziale che prefigurò la nostra successiva acquisizione da HM Electronics (HME) - Harry Miyahira aveva fondato HME nel 1974 con un focus sulla costruzione di radiomicrofoni, ma aveva rapidamente identificato un'opportunità parallela nell’intercom wireless. Clear-Com, vedendo le ovvie opportunità collaborò con HME e con il suo concorrente Vega Communications per offrire soluzioni wireless come parte dell’offerta di intercom, in seguito acquisendo parte di Vega.

Per molti anni, il portafoglio di intercom wireless di Clear-Com fu composto da numerose soluzioni fornite dagli OEM, ma la svolta nell'innovazione wireless è stato il primo sistema FreeSpeak / CellCom DECT. FreeSpeak / CellCom è stato il primo sistema del suo genere in grado di supportare un elevato numero di simultanei utenti wireless full duplex in configurazioni multi area prive di licenza. Il sistema era disponibile come soluzione wireless integrata con Eclipse Matrix o sistema standalone funzionante con una  basestation. È stata un'innovazione davvero rivoluzionaria.
Nel frattempo, HME aveva sviluppato un eccezionale complemento ai suoi amati sistemi UHF 800 e Pro 850. La famiglia wireless digitale DX a 2,4 GHz si sviluppò rapidamente in uno standard industriale per requisiti tecnici di livello inferiore dove un flusso di lavoro semplificato e un'estrema robustezza erano i requisiti principali.
Quando HME ha acquisito Clear-Com nel 2010, il portafoglio completo di intercom wireless di HME è diventato disponibile attraverso Clear-Com, completando la propria offerta in modo significativo.
Nel 2014 Clear-Com ha riprogettato il sistema FreeSpeak / CellCom di prima generazione e ha introdotto il prodotto FreeSpeak II basato su DECT a 2,4 GHz e 1,9 GHz. Questo è stato un miglioramento significativo in termini di funzionamento RF, qualità del suono e capacità degli utenti ed è stato riconosciuto dai professionisti dell'audio di tutto il mondo lo standard per installazioni wireless di media e grande scala. I miglioramenti dell'audio nel prodotto DX410 gli hanno permesso di raggiungere uno stato simile per applicazioni su scala ridotta con un minor numero di gruppi e utenti.

 

Comunicazioni IP

A partire da Voice nel 2005, Clear-Com ha iniziato a portare l'intercom per produzioni in operazioni basate su IP, consentendo agli utenti di collegare flussi di comunicazione su reti comunemente disponibili o persino su Internet. Nel 2008, Clear-Com ha acquisito TalkDynamics, con sede a Montreal, e sfruttato la sua potente tecnologia I.V. Core su una vasta gamma di prodotti, tra cui un VoICE2 aggiornato che ha semplificato i pannelli e le comunicazioni audio su IP. Dall'applicazione standalone basata su software, Concert ai componenti critici della gamma di prodotti Eclipse HX, fino alla pluripremiata famiglia di connettività LQ e all'applicazione mobile Agent-IC, l'IP è diventato parte integrante di come la nostra visione intercom è nata. Questi sviluppi non sono più un'attività specialistica, sono parte dell’attività di miriadi di clienti in tutto il mondo, ogni giorno.

Signal Transport & Interoperability

Come accennato in precedenza, il collegamento di più sistemi di comunicazione è stato un punto di riferimento per Clear-Com per molti anni, quasi fino dall'inizio della sua attività. Il collegamento a linee telefoniche e a radio a due vie, così come gli annunci dalle headset  ed il program audio sono fondamentali per la nostra attività. Nel tempo numerosi altri tipi di interfacce, a vari livelli di sofisticazione, inclusi sviluppi recenti come SIP (per telefoni e radio), Dante (per programmi audio ad alta densità), radio-over-IP (attraverso il nostro prodotto Gateway) e intercom tradizionali ampiamente separati, di tutti i marchi, che ora guidiamo il mercato nel collegamento con la nostra famiglia di prodotti LQ. Il collegamento tra l'interfono e l'audio su fibra ha portato alla rivoluzionaria linea ProGrid e le successive necessità di associare la connettività intercom con il trasporto video hanno portato BroaMan nell'offerta Clear-Com. Il portfolio ora include tutti i tipi di soluzioni per il trasporto e l'interconnessione di tutti i tipi di segnali: interfono, controllo, audio e video.

Dove è importante la comunicazione

Clear-Com ha mantenuto il suo impegno nel mondo della produzione live, senza mai perdere staccare le sue radici da questo mercato. Oggi Clear-Com è uno dei principali attori in innumerevoli situazioni in cui la collaborazione in tempo reale tra i team è fondamentale, anche se si trovano a una certa distanza dai nostri principali mercati storici di performance dal vivo e trasmissione. Queste vanno dalle operazioni di replay istantaneo per gli sport professionali; comunicazioni nei luoghi degli eventi e cerimonie di apertura e chiusura di eventi internazionali come i Giochi olimpici; da operazioni governative riservate a programmi di addestramento per astronauti. Il team è orgoglioso che i clienti di Clear-Com facciano accadere cose incredibili nelle nostre vite ogni giorno, che si tratti di sale da concerto, spazi per performance artistiche, stazioni broadcast, stadi sportivi, sale riunioni aziendali, eventi dal vivo, chiese, operazioni militari, aerospaziali, programmi governativi, strutture di formazione medica, nonché parchi tematici, paittaforme offshore, sicurezza pubblica, trasporti, ecc.