AN-16/i V2
AVIOM

AN-16/i V2

Modulo di ingresso per segnali di linea V. 2

Il modulo di Ingresso AN-16/i v.2 permette di connettere fino a 16 ingressi bilanciati a livello linea provenienti da direct out, insert, mandate aux, e/o dai submix di una cansole ad un sistema di mixaggio personale o ad una “ciabatta” digitale. Quando utilizzato da solo, un AN-16/i v.2 può generare un singolo segnale Pro16™ A-Net a 16 canali.

L’A-Net In sull’AN-16/i v.2 permette di collegare insieme vari dispositivi di ingresso Pro16 (comprese card per console, AN-16/i-M, AV-M8 e l’AN-16/I originale) per generare la versione Pro16e™ dell’A-Net, usata dal Personal Mixer A360, che ha un maggior numero di canali.

· Sedici ingressi audio bilanciati (connettori jack 1/4 TRS)
· Sedici connettori bilanciati Thru (TRS)
· A-Net In con commutatore di selezione del range a quattro posizioni
· Commutatori Stereo Link per ciascuna coppia di canali
· Commutatore di guadagno a quattro posizioni (+22, +4, 0, -10dB)
· LED di presenza segnale e clip per ciascun canale

I segnali audio analogici a livello linea connessi agli ingressi TRS dell’AN-16/i v.2 vengono convertiti in digitale e trasmessi, tramite la versione Pro16 dell’A-Net®, su un cavo Cat-5e, ai Personal Mixers o ai dispositivi di uscita Pro16. L’AN-16/i v.2 può generare anche la versione potenziata del Pro16 A-Net, denominate Pro16e™, necessaria per l’uso con i Personal Mixer A360 quando un secondo dispositivo di ingresso Pro16 è connesso al suo connettore A-Net In. L’AN-16/i v.2 miscela i sui ingressi analogici con il flusso A-Net in ingresso, creando il flusso di audio digitale espanso Pro16e. Un commutatore a quattro posizioni per la selezione del range dello slot permette a ciascun AN-16/i v.2 di un sistema di essere assegnato ad uno dei quattro slot supportati dal protocollo Pro16e, incrementando a 64 il numero di sorgenti totali disponibili per i personal mixer.

Realizzazione del Sistema di Monitoraggio
L’AN-16/i v.2 è normalmente posizionato vicino al mixer di sala per semplificare il collegamento quando è usato come terminale di ingresso per un sistema di mixaggio personale Pro16. L’audio dalla console—qualsiasi combinazione di insert di canale, direct out, submix, aux o gruppi—viene connesso ai jack TRS dei canali di ingresso dell’AN-16/i v.2. Per ciascun canale di ingresso è disponibile un jack audio thru dedicato, che permette all’AN-16/i v.2 di essere inserito senza problemi in un percorso audio esistente.
Quando usato con un Personal Mixers A360, il protocollo Pro16e permette agli ingressi stereo di essere integrati in un sistema di mixaggio personale. Ciascuna coppia di ingressi dispari/pari sull’AN-16/i v.2 è automaticamente assegnata ad un singolo pulsante di canale sull’A360 quando viene connessa una sorgente stereo.

Da notare che il Personal Mixer A-16 originale (uscito di produzione nel 2004) non è compatibile con l’AN-16/i v.2.

Digital Snake e Reti Audio
Usato insieme al Modulo di Uscita AN-16/o v.4, l’AN-16/i v.2 può anche essere utilizzato in un digital snake (“ciabatta” digitale) come percorso di ingresso per i segnali audio che vanno dalla sala ai processori di segnale ed agli amplificatori posti vicino al palco. Il System Bridge AN-16SBR può essere utilizzato per combinare fino a 4 flussi A-Net di 16 canali su un singolo cavo Cat-5e in varie configurazione bidirezionali.

La flessibilità e la semplicità della Serie Pro16 permette di realizzare, velocemente ed in maniera economica, complessi sistemi di distribuzione audio e ciabatte.